Metodi per la Cura dell'Eiaculazione Precoce

Metodi per la Cura dell'Eiaculazione Precoce

La cura della eiaculazione precoce nasce dalla necessità di sopperire alla incapacità parziale totale di esercitare un controllo sull'eiaculazione nell’atto sessuale da parte di un individuo maschio adulto. Il disturbo si presenta durante l'atto sessuale nel momento in cui il paziente arriva all'orgasmo in un periodo di tempo una troppo breve.
Il rimedio dell'eiaculazione precoce è inquadrabile in casistiche di tipo fisiche, relazionali e psicosessuale. Tali casistiche dovranno essere inquadrate in maniera individuale al fine di essere isolate.
La cura dell'EP sarà quindi di tipo sessuologico, psicologico o farmacologico.
Se questa cura che verte su pratiche sessuologiche è la più semplice da adottare in quanto verte su metodi naturali quali la masturbazione prima del rapporto sessuale o al contrario l'astinenza di rapporti sessuali per un certo periodo di tempo e la sostituzione di esso con giochi erotici al fine di far arrivare il paziente al momento del rapporto sessuale più disteso e meno nervoso.
La cura della eiaculazione precoce che si basa su pratiche di psicologia verte fondamentalmente in sedute di colloqui con uno specialista e servono fondamentalmente ad avvicinare il paziente ad una forma di analisi interiore egli impara a gestire la criticità, ovvero prende consapevolezza del problema sia dal punto di vista psicologico e sia fisico, raggiungendo infine la padronanza del proprio corpo. Tali colloqui servono fondamentalmente a far a diminuire nel paziente l’ansia da prestazione ed a ridurre contestualmente le situazioni di stress nella coppia che possono essere la base della problematica. E' comune infatti che nelle sessioni di colloqui dal medico specialista siano presenti entrambi i partner.
Quando il trattamento si basa sull'uso di farmaci vede invece l'impiego di antidepressivi se necessario o alternativamente di creme anestetiche ritardanti da utilizzarsi sul pene al fine di diminuirne la sensibilità . Talvolta tuttavia, in casi non particolarmente gravi, è sufficiente l'utilizzo di un preservativo ritardante per sopperire al problema di ipersensibilità del glande.
Non è infrequente la combinazione di questi vari approcci nella risoluzione di questa problematica. 

Alla prossima!

Nessun commento:

Posta un commento