Eiaculazione Precoce o Perdita Seminale?

Eiaculazione Precoce o Perdita Seminale

Gli uomini sono animali sessuali evoluti, ma una semplice occhiata alla linea della cintura, un bacio sul collo o anche solo uno sguardo più intenso, è in grado di suscitare in loro un forte desiderio sessuale.
Ma sapevate che l’abitudine a masturbarsi prima dell’età della pubertà, è la causa principale di un’eccessiva dispersione seminale, che può degenerare più tardi in una grave eiaculazione precoce, e quindi determinare gravi problemi nella attività sessuale?
Anche se a prima vista la perdita seminale e l’eiaculazione precoce possono sembrare patologie abbastanza simili, c’è una sostanziale differenza: la perdita seminale è prima di tutto una quantità eccessiva di pre-eiaculazione. Ciò significa che non si tratta dell’effettiva eiaculazione al momento dell’orgasmo, ma di un vero e proprio scarico prima che il pene sia pronto a eiaculare.
Non è raro che un uomo più anziano possa anche essere soggetto a residui di perdite, qualche minuto dopo l’eiaculazione. Nel caso di giovani e adulti, però, l’eccessiva pre-eiaculazione è un indicatore della diminuzione del potere di controllo dell’eiaculazione stessa. Alcune persone, infatti, la considerano come un chiaro segnale di una persistente eiaculazione precoce. Mentre con il manifestarsi di un’eiaculazione precoce si perde al massimo una goccia, la vera e propria perdita seminale potrebbe essere tanto consistente quanto la normale dispersione del liquido seminale; lasciando così la persona stanca e alle prese con una leggera erezione. Inoltre la perdita non è prevalentemente costituita da sperma, anche se alcuni suoi residui possono contenere il fluido, e quindi potrebbero anche causare gravidanze inaspettate.


Perdita seminale: un segnale da non trascurare
Attraverso contrazioni, lo sperma viene normalmente rilasciato dall’uretra. Tuttavia, prima della eiaculazione effettiva, si verifica un’eiaculazione precoce ad azione lubrificante, che viene rilasciata per cancellare l’urina che è presente all’interno del pene. La dispersione seminale si verifica proprio quando questa pre-eiaculazione, è più grande in termini di volume rispetto alla norma. Questa perdita seminale è causata da un indebolimento del nervo parasimpatico sessuale, che ha la funzione di mantenere chiusa la valvola eiaculatoria, grazie alla quale l’uomo è in grado di controllare le sue eiaculazioni.
Per le persone dotate di nervi sessuali parasimpatici assai deboli, 20-30 minuti di preliminari possono consumare fino in fondo la loro riserva bio-energetica. Una volta che questa bioenergia sessuale si esaurisce, il pene non può controllare l’eiaculazione e il mantenimento di uno stato di erezione completa durante i rapporti sessuali.

Dalla perdita seminale all’eiaculazione precoce
Simile alle cause principali di eiaculazione precoce, la perdita seminale viene determinata da uno o più motivi differenti tra loro: l’eccessiva masturbazione, una debolezza genetica della funzione parasimpatica, un livello di testosterone eccessivo o di DHT frenato o bloccato nei recettori ormonali della prostata, come avviene nei casi di prostata ingigantita. Almeno queste sono le diagnosi più comuni, ma quella principale sfugge ai controlli diagnostici purtroppo nel 95% dei casi.  
Spesso, quando si hanno dei problemi sessuali, si tende a dare la colpa ad una giornata faticosa a lavoro, oppure semplicemente alla troppa eccitazione; ma la realtà dei fatti è che bisogna sapere che l’eiaculazione precoce è quasi sempre legata ad una stanchezza surrenale
La stanchezza surrenale è la sindrome più sotto diagnosticata al mondo con quasi l’80% di persone che ne soffrono
I surreni, che si trovano sopra i reni come un cappuccio, quando vengono sollecitati dallo stress troppo a lungo, senza tempi di recupero sufficienti, hanno una sorta di crollo, e possono creare uno sbilanciamento ormonale considerevole. La stanchezza surrenale può essere lieve, moderata o grave. Chi ha problemi di eiaculazione precoce o di erezione solitamente ha una stanchezza surrenale moderata o grave. Uno degli effetti è la diminuzione della produzione del testosterone, oppure l’incapacità di reggere lo “stress” di un rapporto sessuale. Lo stress è inteso qui come la mancanza di forza per reggere l’energia sessuale prima di scaricarla.
In questo caso l’uomo deve trovare un rimedio a questo problema: e quale migliore soluzione di quella naturale? Ci sono, infatti, dei rimedi con erbe e pratiche naturali che vanno a sostenere le surrenali e lo stress.

Per approfondire l'argomento puoi leggere questo articolo completo "Come combattere l'Eiaculazione Precoce: cura, rimedi e soluzioni"

Alla prossima!

Nessun commento:

Posta un commento