Eiaculazione Femminile Consigli - Come Dare alla tua Donna un Orgasmo Selvaggio e Bagnato!


Vedere una donna che squirta è incredibile, ricordo ancora scioccato come ero quando mia moglie lo ha fatto. Non credereste la quantità di liquido che ha sparato a me durante il suo orgasmo squirtato. Non dimentichiamo l'enorme quantità di piacere che una donna prova, in poche parole non c'è nulla che può essere più incredibile per entrambi.

Qui ci sono alcuni consigli sull’eiaculazione femminile che vi aiuteranno a far spruzzare la vostra compagna.


1) La prima cosa che devi fare è conoscere dove è  il suo punto G è perché questo piccolo grumo è la chiave per l'intero processo. Fate una ricerca e trovate un disegno che mostra l'esatta ubicazione.


Fondamentalmente si tratta di un pezzo di tessuto che è un paio di centimetri dentro la sua vagina e sulla parete vaginale anteriore e si sente come una noce di spugna con parere ruvida.

2) Il secondo consiglio sull’eiaculazione femminile è di vitale importanza e deve essere eseguita nel modo giusto se volete avere degli orgasmi super bagnati. 
OK, il passo successivo è di farla arrivare il più vicino possibile  al culmine del piacere.  
Il Cunnilingus è l'unica cosa che può costantemente raggiungere questo obiettivo, quindi leccala fino a quando lei sta per avere un orgasmo "normale".

3) Ora è necessario fermarsi di leccare e utilizzare rapidamente la mappa mentale per cercare il suo punto G con le dita. Una volta che si trova, applicare una leggera pressione ad esso e muovere le dita come se si stesse facendo dei cerchi.

Questi consigli sull’ eiaculazione femminile sono ottimi, ma ti ricordo che il segreto per dare ad una donna un orgasmo bagnato, sta tutto nei tempi e nel cunnilingus giusto. Ci vorranno alcuni tentativi prima che lei si lasci andare e spruzzi i suoi umori su di te,  ma ti assicuro che ne vale la pena.

Per altri consigli e per conoscere le tecniche segrete usate da un marito sulla moglie, per farla spruzzare e descritte direttamente da Lei, visita il sito sotto


Alla prossima!

Nessun commento:

Posta un commento