L'Orgasmo Femminile ed i suoi Segreti!



Se l’orgasmo femminile ti sembra incomprensibile come un buco nero nello spazio, ti stai spaventando per nulla! Di certo non è uguale a quello maschile ma è comunque qualcosa che si può capire e conoscere tranquillamente grazie ad un po’ di voglia di sperimentazione e divertimento.

Quando si parla di piacere femminile, si parla di un meccanismo un po’ complesso che viene scatenato non solo dall’eccitazione ma anche da fattori emotivi e non visivi. In poche parole è più facile che una donna arrivi all’orgasmo mentre la tocchi e le sussurri qualcosa di coinvolgente all’orecchio mentre, se ti guarda nudo… è possibile anche che tu le rimanga indifferente.


L’orgasmo femminile è formato da una serie di contrazioni dei muscoli perivaginali che si concentrano nello stesso istante dopo una adeguata stimolazione. Ne esistono diversi tipi e si contraddistinguono in base alla zona che li ha scatenati dopo la stimolazione (il clitoride, l’interno della vagina, il punto G ed anche l’ano) oppure in base all’intensità ed alla durata (orgasmo perpetuo, misto, multiplo).  Esiste anche l’eiaculazione femminile che viene provocata da un orgasmo veramente molto intenso, in genere relativo al clitoride o al punto G.


Prima che arrivi si presentano dei segnali di piacere che sostanzialmente sono l’inarcamento della schiena, battito cardiaco accelerato, spasmi muscolari, aumento della temperatura corporea e conseguente arrossamento della pelle, lubrificazione della vagina, intorpidimento dei capezzoli...

Indicativamente, per scatenare un orgasmo femminile dovrai impegnarti a stimolare le sue zone erogene durante i preliminari: inizialmente alternando quelle meno sensibili a quelle più “calde” (creando la cosiddetta tensione sessuale) e poi passando al sodo.  Dopo dei buoni preliminari, la donna potrebbe anche arrivare all’orgasmo dopo pochi secondi di coito.

Ci sono comunque diverse tecniche che ti permetteranno di scatenare l’orgasmo in una donna: il sesso orale, la stimolazione manuale, la combinazione di questi due metodi, il coito con la stimolazione manuale e la semplice penetrazione (con la scelta di adeguate posizioni, soprattutto quelle in cui la donna è attiva). Tutto quello che puoi fare è partire da queste basi e farti aiutare anche dall’immaginazione, dalle tue fantasie erotiche e dalla sperimentazione (anche utilizzando dei sex toys per divertirvi!).


Inoltre un aiuto fondamentale per colmare il fattore emotivo che serve ad una donna per poter raggiungere il suo orgasmo, potrebbe essere costituito da:

        Complimenti: ti piace nuda? Dille ciò che pensi, la farai eccitare e sentirsi ancora più sensuale (ed in più agevolerai anche la crescita della sua autostima sessuale e dell’intimità con te).
        Dirty talk:  se pensi che qualche parola un po’ “sporca” la possa eccitare… non ti fare problemi! Sfrenatevi!
        Fantasie sessuali: spesso raccontandole una cosa che vorresti fare solo con lei potresti avere un effetto molto positivo ed anche coinvolgente al massimo!

A questo punto non ti resta che scoprire questo orgasmo femminile sotto tutti i suoi punti di vista. L’esperienza ti porterà a vederli tutti. L’unico “problema” è che è più possibile che tu li riesca a conoscere tutti con la stessa donna anche perché, per arrivare a reazioni come l’eiaculazione femminile, c’è bisogno che lei sia veramente tranquilla con te, al massimo della confidenza, che sappia lasciarsi andare completamente e che si fidi…. Pensi di riuscire a farlo?

Se ti interessa approfondire l'argomento sull'orgasmo femminile, ho trovato in rete un'utilissima guida, 

Clicca qui e scaricala adesso...

Alla prossima!

Nessun commento:

Posta un commento