Il Sesso Tantrico per Curare l'Eiaculazione Precoce


Da buon yogi oggi ti parlo del sesso tantrico.
Possiamo tranquillamente dire che è uno dei “rimedi” per combattere l’eiaculazione precoce e per far si che il rapporto duri di più.
Scommetto che ne avrai sentito parlare, ma magari senza sapere di cosa effettivamente si tratti.
Esso è un’antica arte orientale: il Tantra (significa trame o trame di dottrina), che come il parente kamasutra proviene da lontano, precisamente dall’India.


Il tantra è diverso dal kamasutra, deriva piuttosto da un insieme di dottrine e pratiche indiane di origine millenaria, dove l’eros è solo una parte di questa filosofia molto più ampia, che investe diversi settori della vita. Ma in questo caso è proprio la parte dell’eros ad interessarci.

Il sesso tantrico infatti non bada al tempo ed è per questo che questa disciplina risulta molto idonea alla cura dell’eiaculazione precoce.

Il sesso tantrico mira a rilassare il corpo e a ritrovare il controllo perduto dei propri muscoli ( come lo yoga ).
Il fine del sesso tantrico non è provare l’orgasmo ma bensì ritrovare un perduto benessere.
Di conseguenza il processo dell’eiaculazione è messo in secondo piano, di principale importanza è raggiungere uno stato di estasi.

Non è importante quindi dimostrare di essere dei grandi amatori ma bensì rilassarsi e vivere davvero il rapporto di coppia senza pensare al fine ma al momento che si vive, al presente, "qui e ora".
È difficile definire questa disciplina poiché non vi sono regole precise da seguire.

Gli uomini che hanno problemi di eiaculazione precoce legati ad ansia da prestazione e situazioni di stress, possono contare sui principi del sesso tantrico, che invita, per alcuni aspetti come lo yoga, al rilassamento.

Bisogna concentrarsi solo sulla qualità del rapporto stesso.
In questo modo non c'è più l'orologio o tempi immaginari da seguire.
Il sesso tantrico prevede che i due amanti raggiungano uno stato di benessere che può durare anche molte ore e che porta un piacere prolungato dove l’orgasmo (e l'eiaculazione) è l’ultimo dei pensieri!

Questo fatto pone coloro che soffrono di eiaculazione precoce nella condizione di vivere il sesso in modo più libero, senza farsi prendere dall’ansia di essere o no all’altezza della situazione.

Ci sono però alcuni principi fondamentali: per questo tipo di esperienza bisogna immergesi in un ambiente intimo  rilassante. Si dà poi attenzione alla respirazione, magari sincronizzandola con quella della partner.
Come già detto, non ci sono limiti di tempo, si procede senza fretta a partire dai preliminari, per provare un piacere in ogni istante e a lunga durata.

Alla prossima!

2 commenti: